La storia dell'Onaf preda dei ladri :-(
11/05/2016

Dal 11/05/2016 al 11/05/2016

Un terribile furto per il formaggio è stato perpetrato a Fidenza in questa settimana. Non si tratta di forme di Parmigiano come si potrebbe pensare, ma il danno morale dell'accaduto ne supera un immenso carico. Si tratta della storia dell'Onaf a cui è stato carpito l'Albo ufficiale della Associazione con le firme dei Maestri Assaggiatori insieme allo storico grande "carotiere" che veniva utilizzato per le investiture di chi aveva superato i corsi. Il materiale con tutta la sua valigia è stato asportato dalla macchina del presidente Pier Carlo Adami che ritornava dalla nomina ufficiale dei nuovi Maestri Assaggiatori trentini.

Ingolositi dal contenitore i ladri hanno rubato una parte dei ventisei anni di storia della Associazione che prepara i degustatori di formaggio italiani. Resterà naturalmente l'archivio d'ufficio, ma il valore affettivo e storico delle firme apposte sarà difficilmente recuperabile.

Fatto altrettanto pernicioso è che insieme alle firme di chi aveva superato gli esami per appartenere ai più preparati conoscitori di formaggi italiani sono andate perse anche quelle, insieme alle motivazioni, dei Maestri Assaggiatori Onorari. Sono personaggi di spicco che hanno sostenuto l'Onaf dichiarandole la sincera amicizia. Tra di loro il Principe Alberto di Monaco, Eleonora Daniele, Carlin Petrini, Giorgio Calabresi e Giovanni Storti, solo per far qualche nome.

L'Onaf lancia un accorato appello per ricevere notizie in caso ritrovamento. Indirizzare le eventuali segnalazioni a onaf@onaf.it o al numero 0173 231108. Grazie!