Frumagit di Curiglia

aggiornato al 11/01/2019
Frumagit di Curiglia
Formaggio grasso, da latte caprino intero e crudo, a coagulazione presamica, a pasta cruda e molle, si consuma freschissimo dopo 1-2 giorni dalla produzione, o fresco fino a 3 settimane. Viene prodotto da febbraio a ottobre in provincia di Varese, da latte di capre allevate a pascolo semi-brado. Ha forma cilindrica a base ellittica, a facce piane con asse maggiore di circa 8 cm e quello inferiore di circa 6 cm, scalzo di 2,5÷3 cm, peso di circa 80 g; superficie esterna morbida, senza crosta o con pelle sottilissima, talvolta muffettata, di colore bianco o rosso-aranciato, pasta di colore bianco candido, morbida, untuosa, a volte cremosa nel sottocrosta, generalmente senza occhiatura, o rada e di dimensione fine; gusto dolce, con note lattiche nel prodotto freschissimo, fungine e animali in quello fresco, dopo maturazione. Fresco e non salato, il Frumagìt potrebbe essere ideale anche per la prima colazione, ma più comunemente è servito come antipasto e con insalate. In ragione della piccola pezzatura, della salatura ricevuta e delle cure durante la breve maturazione, il prodotto “fresco” assume gusti abbastanza intensi e può trovare vari accompagnamenti con composte di piante spontanee dei pascoli. Si abbina a vini bianchi di buon corpo, più o meno giovani, morbidi e lievemente aromatici.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Lombardia
Province:
Varese
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Capra
Stato del latte
Crudo
Intero
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Cremosa
Pasta molle
Tempo di stagionatura
Freschissimo
Fresco
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di caglio
Capretto
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Assente
Fiorita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: