Robiola bresciana

aggiornato al 19/02/2019
Robiola bresciana
Formaggio grasso, fresco o di breve stagionatura, pasta molle, crudo, prodotto da latte vaccino intero crudo o pastorizzato. Ha forma parallelepipeda a base quadrata o rettangolare, con lati di 10x10÷20 centimetri, scalzo di 3÷6 centimetri, peso variabile di 0,4÷0,8 Kg, stagionatura di 10÷20 giorni. Viene prodotta in due diverse varianti entrambe caratterizzate da una superficie solcata dalle impronte delle fuscelle (i canilì, una volta tappetini di cannicciato da cui far defluire il siero). La Robiola morbida è priva di crosta, con pasta di colore bianco, omogenea, morbida, fondente, priva di occhiature; quella dura, invece, ha una crosta sottile, di colore che passa da bianco a giallo-rossastro con il procedere della maturazione, una pasta friabile, cremosa nel sottocrosta per la proteolisi (trasformazione delle proteine in sostanze meno complesse), di colore bianco o avorio. La Robiola Bresciana ha un gusto abbastanza armonico, leggermente acidulo e sapido e un odore assolutamente caratteristico, delicato se consumata giovane, che diventa intenso al procedere della stagionatura, fino a divenire ammoniacale in caso di sovra-maturazione. Consumato come formaggio “da tavola” viene servita come secondo piatto se poco stagionata, o a chiusura di pasto se invecchiata e quindi più saporita. Può essere utilizzata anche come condimento nella preparazione di numerose ricette. Si abbina a vini rossi (o bianchi), abbastanza giovani, secchi, di medio corpo, abbastanza caldi, anche leggermente aromatici (con un prodotto abbastanza stagionato)
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Lombardia
Province:
Bergamo
Brescia
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Intero
Pastorizzato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta molle
Tempo di stagionatura
Fresco
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Assente
Fiorita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo podolico dei Monti Picentini
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di Carmasciano
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta di pecora Bagnolese
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: