Formaggio Casato del Garda

aggiornato al 18/03/2019

Formaggio Casato del Garda
Formaggio semistagionato, affinato, semigrasso o grasso, a pasta molle o semidura, cruda, prodotto con latte vaccino crudo, intero o parzialmente scremato, con maturazione che si completa all’incirca in un mese, ma può anche prolungarsi per diversi mesi, secondo le necessità della famiglia che lo auto-produce. Si presenta come cubetti di formaggio immersi in olio extravergine delle colline veronesi o del Garda, messi in vasi di vetro di dimensioni variabili, con lo scopo di ammorbidirne la pasta e conservarlo. È un formaggio privo di crosta (data la sua maturazione nell’olio), con pasta di colore bianco o leggermente paglierino, compatta, con leggera occhiatura; il sapore è fragrante e leggermente piccante (molto caratteristico) che si accompagna bene alle sensazioni fruttate dell’olio prodotto nella zona. Ha una produzione alquanto ridotta, quasi esclusivamente per autoconsumo familiare, o da pochissimi caseifici del veronese, quindi reperibile solo dai produttori. Per la sua particolare lavorazione il “Casato del Garda” viene utilizzato “da tavola” per la preparazione di antipasti o come ripieno per involtini, verdure o pesci. L’abbinamento più frequente è quello di tipo “tradizionale”, con vini bianchi, rosati, o rossi del territorio, abbastanza giovani, freschi, abbastanza caldi, di medio corpo (Bianco di Custoza, Garda Garganega, Garda Tai, Soave, Bardolino chiaretto, Valpolicella classico, …).

Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Veneto
Province:
Verona
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Olio d'oliva
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Intero
Parz. scremato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta molle
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Freschissimo
Semistagionato
Tenore di grasso
Magro
Semigrasso
Tecnologie di lavorazione
Affinato
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Assente
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: