. Onaf

Ricotta affumicata della Val Leogra

aggiornato al 22/07/2019

Ricotta affumicata della Val Leogra
Preparazione casearia magra, a pasta dura, semistagionata, prodotta da siero di latte vaccino residuo della produzione di formaggi prevalentemente a pasta cotta. La “Ricotta affumicata della Val Leogra”, consistente e compatta, è solitamente prodotta in piccole forme tronco coniche, di dimensioni variabili e peso di 300÷400 g; è priva di crosta e, grazie all’affumicatura, la superficie esterna è dura, rigata dalle fuscelle, abbastanza untuosa con un colore marrone-bruno; all’interno è di colore giallo paglierino che può diventare anche marrone. Il sapore è intenso, aromatico e leggermente salato; il profumo, di intensità media, è caratteristico e gradevole, con riconoscimenti legati all’affumicatura e leggere sensazioni di lattico cotto. Il prodotto viene solitamente preparato per l’autoconsumo familiare, tuttavia si può trovare in commercio presso alcuni caseifici e rivenditori nella zona di produzione. Nella cucina locale, dopo alcuni mesi di maturazione, viene scagliata o grattugiata su primi piatti come gnocchi al burro fuso, o tortelli. Solitamente si accompagna ad un vino rosso, di buon corpo, maturo e morbido.

Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Veneto
Province:
Vicenza
Prodotto
Preparazione casearia
Materia prima
Sale
Siero
Lattifera
Vacca
Consistenza della pasta
Pasta dura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Tenore di grasso
Magro
Tecnologie di lavorazione
Affumicato
Ricotto
Tipologia di caglio
Acidificante
Tipologia di coagulazione
Acido-Termica
Tipologia di crosta
Assente
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: