Casciotta di Urbino

aggiornato al 24/10/2020

Casciotta di Urbino
Formaggio fresco (maturazione di 15÷30 gg), a pasta cruda, grasso, tipico dell’Urbinate e prodotto nell’areale definito dal Disciplinare. Si ottiene da latte misto, intero, crudo o pastorizzato: ovino in misura variabile fra il 70÷80 % e vaccino per il restante 30÷20 %, provenienti da allevamenti ubicati nell’areale. Nel Disciplinare è stata eliminata la dicitura “a pasta semicotta” perché tale classificazione non appare più appropriata tenuto conto che la «Casciotta d’Urbino» non ha le caratteristiche per essere definita tale secondo quanto stabilito dalle classificazioni maggiormente utilizzate; nel corso degli anni la presenza di tale definizione ha infatti creato diversi problemi in fase di controllo così l’eliminazione di questo termine corregge un’imprecisione del disciplinare vigente e non modifica la specificità e le caratteristiche del prodotto.
All’atto della sua immissione al consumo la «Casciotta d’Urbino D.O.P.» si  presenta con forma cilindrica, facce piane o leggermente convesse di diametro 12÷16 cm, spigolo sensibilmente arrotondato, scalzo basso di 5÷9 cm, peso variabile di 800÷1200 g in relazione alle dimensioni della forma; crosta sottile con spessore di circa 1 mm, non edibile - spesso trattata con prodotti cerosi consentiti a norma delle vigenti disposizioni -, liscia, abbastanza tenera ed elastica, di colore paglierino ad avvenuta maturazione; pasta tenera e friabile, al taglio di colore, bianco-paglierino, con occhiatura rada e irregolare; odore/aroma di intensità e persistenza medie, con riconoscimenti di lattico cotto ed di erbaceo; sapore tendenzialmente dolce con venature acidule, caratteristico delle particolari procedure di produzione; grasso sulla sostanza secca: non inferiore al 45 %.
Il prodotto è utilizzato principalmente “al taglio” come formaggio da tavola, oppure per rinforzare e arricchire i sapori e conferire morbidezza a molti piatti della regione. Per tradizione è servita semplicemente e rusticamente con pane montanaro o comune, assieme a salumi (lardo, prosciutto, Ciauscolo, …). Si accompagna a vini bianchi, rosati o rossi, giovani, di medio corpo, abbastanza caldi, secchi, poco aromatici e mediamente persistenti (Verdicchio dei Castelli di Jesi, Bianchello del Metauro, Trebbiano, Rosso Conero, Sangiovese di Romagna, …)

Marchi
Classificazione
DOP
Nazione:
Italia
Regioni:
Emilia-Romagna
Marche
Province:
Rimini
Pesaro e Urbino
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Misto (Vacca-Pecora)
Stato del latte
Crudo
Intero
Pastorizzato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta molle
Tempo di stagionatura
Fresco
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Trattata
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accettazione DO
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo podolico dei Monti Picentini
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di Carmasciano
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta di pecora Bagnolese
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: