Raschera

aggiornato al 26/01/2018

Raschera DOP

E' il formaggio tipico delle vallate alpine Monregalesi che prende il suo nome dall'Alpe Raschera presso il Monte Mongioie nel Comune di Magliano Alpi.

La stagionatura minima richiesta dal disciplinare è di un mese, ma la tradizione annovera formaggi invecchiati anche per cinque, sei mesi che acquistano una sapidità di gusto che verrà apprezzato soprattutto dai "palati forti".

E' di pasta cruda, pressata, semidura. Il suo sapore è fine e delicato, profumato, moderatamente piccante e sapido se stagionato. La pasta di colore bianco o bianco avorio è piuttosto consistente, elastica, con piccolissime occhiature sparse e irregolari. Nel Disciplinare di produzione vengono distinti due tipi di Raschera:

  • RASCHERA che si può produrre su tutto il territorio della Provincia di Cuneo.
  • RASCHERA D'ALPEGGIO quando viene prodotto e stagionato al di sopra dei 900 m s.l.m. con latte molto ricco di sapori e profumi tipici e caratteristici solo di questo areale.

Il Raschera è un ottimo formaggio da taglio prodotto e stagionato senza conservanti.

Marchi
Classificazione
DOP
Nazione:
Italia
Regioni:
Piemonte
Province:
Cuneo
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Misto (Vacca-Capra)
Vacca
Stato del latte
Crudo
Intero
Parz. scremato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Tenore di grasso
Grasso
Semigrasso
Tecnologie di lavorazione
Pressato
Tipologia di caglio
Bovino
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: