Ricotta Romana

aggiornato al 28/01/2019
Ricotta Romana
Preparazione casearia fresca, quindi priva di maturazione, ottenuta per coagulazione al calore delle proteine del siero di latte ovino, derivante dalla caseificazione di formaggi pecorini, prodotti da latte intero di pecore allevate su pascoli naturali esclusivamente della regione Lazio. Il nome deriva dal latino recocta (cotta due volte), in quanto ottenuta dal riscaldamento del siero residuale della coagulazione del formaggio.
Il disciplinare consente, durante il riscaldamento del siero (a 50÷60 °C), l’aggiunta di latte intero di pecora in percentuale massima del 15% sul volume del siero stesso. Generalmente ha forma tronco-conica; pasta bianca, a struttura molto fine; gusto e sapore dolciastro di latte (proprio il gusto dolce distingue la Romana dalle altre ricotte); peso variabile fino a 2 Kg; grasso ≥ 40 % s.s.; non viene stagionata e si conserva per breve tempo a temperatura di 4÷5 °C. É confezionata in carta, in contenitori in plastica per uso alimentare termosaldati, o in altri avvolgimenti per alimenti e sulla confezione si trovano il logo della denominazione, il simbolo grafico comunitario e le informazioni corrispondenti ai requisiti di legge. Ottima tal quale per freschi spuntini insaporiti con erbe aromatiche o con miele d’acacia, o consumata con contorno di verdure di stagione fresche o stufate; in cucina costituisce un ottimo ripieno per ravioli o pasta fresca farcita; è molto usata come ingrediente di piatti tradizionali laziali e se ne ottengono ottimi dolci, come la torta alla ricotta, i cannoli, o la cassata, … Consumata tal quale predilige l’abbinamento con il vino Frascati Superiore, ma si abbina gradevolmente a vini bianchi dal bouquet fresco, fruttato e di leggera struttura.

 

Marchi
Classificazione
DOP
Nazione:
Italia
Regioni:
Lazio
Province:
Frosinone
Latina
Rieti
Roma
Viterbo
Prodotto
Preparazione casearia
Materia prima
Latte
Siero
Lattifera
Pecora
Stato del latte
Intero
Pastorizzato
Termizzato
Consistenza della pasta
Pasta molle
Tempo di stagionatura
Freschissimo
Tenore di grasso
Grasso
Tecnologie di lavorazione
Ricotto
Tipologia di caglio
Acidificante
Tipologia di coagulazione
Acido-Termica
Tipologia di crosta
Assente
Galleria fotografica
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: