Pecorino d'Abruzzo

aggiornato al 29/01/2018

Pecorino d’Abruzzo

Il pecorino è uno dei prodotti simbolo d’Abruzzo. La sua produzione interessa i territori della transumanza che oggi corrispondono alle aree tutelate dai tre Parchi Nazionali e dal Parco Regionale del Sirente Velino. Ovviamente, presenta tecniche di lavorazione leggermente differenti a seconda dei luoghi di produzione. È un formaggio a pasta dura o semidura, asciutta e con lieve occhiatura; si ricava dal latte intero e crudo di pecora. Ha forma cilindrica, con diametro variabile tra 14÷22 cm, scalzo tra 7÷10 cm e peso tra 1÷3 kg a seconda delle dimensioni. Presenta una crosta più o meno dura a secondo della stagionatura, di colore giallo paglierino, con la tipica impronta delle tradizionali fuscelle di giunco utilizzate come contenitori. La pasta è di color crema e, man mano che procede la stagionatura, assume colore paglierino. Ha un aroma intenso, ricco di aromi legati alle essenze presenti nelle erbe di pascolo e nei foraggi utilizzati per l’alimentazione delle pecore. Può essere lievemente piccante. Viene stagionato da 3 mesi fino a 1 anno, in locali freschi (temperatura 10÷14°C e U. R. 85÷90%), ma può essere consumato anche fresco o appena “incerato”, anche se le caratteristiche che lo distinguono possono essere apprezzate meglio solo quando il prodotto viene fatto stagionare. Non contiene additivi.

Fino a media stagionatura si può abbinare a vini bianchi di medio corpo, affinati in legno e leggermente invecchiati.

Con stagionatura più prolungata predilige vini rossi corposi, con buona trama tannica e lunga persistenza. Si abbina anche con vini dolci passiti, magari abruzzesi, come il Controguerra DOC nella sua versione dolce.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Abruzzo
Province:
Chieti
L'Aquila
Pescara
Teramo
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Pecora
Stato del latte
Crudo
Intero
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta dura
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Stagionato
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di caglio
Agnello
Capretto
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
STG

Ricerca per: