Mozzarella

aggiornato al 30/01/2018

Mozzarella

Formaggio grasso, fresco, a pasta molle e filata, prodotto con latte vaccino intero e crudo. Viene prodotto ormai in tutto il mondo, ma in Basilicata, come in altre regioni italiane, conserva tecniche legate alla tradizione, che richiedono tempi decisamente lunghi. E’ un prodotto da consumo fresco, addirittura giornaliero. Ha forma generalmente sferoidale (diametro 8÷12 cm), del peso variabile di 0,15÷0,25 kg, oppure a bocconcino, o a nodo, o a treccia, le cui dimensioni e peso sono variabili. La mozzarella non ha crosta, ma una pelle liscia, elastica, lucente e di colore bianco; la pasta presenta le caratteristiche della filatura con struttura a sfoglie sottili, è morbida, umida, senza occhiature, con possibili piccole aperture meccaniche. Al taglio si nota la fuoriuscita di siero lattiginoso dal caratteristico aroma lattico. Da tavola è un formaggio che si consuma fresco, accompagnato da insalate di verdura/frutta di stagione. Come appetizer è molto apprezzato su crostoni di pane abbrustolito, sfregato con aglio e condito con olio EVO, peperoncino o pepe macinato. In cucina è molto utilizzata per condire pasta, insalate, pizze. Si abbina abitualmente a vini bianchi del territorio, freschi e leggermente frizzanti.

 

Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Basilicata
Province:
Matera
Potenza
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Intero
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta molle
Tempo di stagionatura
Fresco
Tenore di grasso
Grasso
Tecnologie di lavorazione
Pasta filata
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Assente
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
STG

Ricerca per: