Ricotta

aggiornato al 30/01/2018

Ricotta

Prodotto ottenuto dalla flocculazione delle proteine del siero di latte riscaldato a 80÷85 °C, proveniente dalla lavorazione del pecorino, del formaggio misto e del caprino. Durante la lavorazione può essere aggiunto il 2÷10 % di latte intero di pecora e/o capra. La forma è cilindrica o tronco‐conica, con pasta morbida, colore bianco e sapore delicato, dolciastro, dovuto al lattosio presente nel siero. In funzione del latte utilizzato: se di capra il sapore risulta più delicato, se di pecora è più deciso. E' un prodotto da consumo fresco.

In alcune aree della regione si lascia acidificare la ricotta per due giorni, aggiungendovi sale e peperoncino piccante, dopo i quali si impasta fino ad ottenere una crema omogenea. Si conserva in barattolini di vetro per alcuni giorni ed è conosciuta come “Ricotta al peperoncino”.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Basilicata
Province:
Matera
Potenza
Prodotto
Preparazione casearia
Materia prima
Erbe aromatiche
Latte
Sale
Siero
Lattifera
Capra
Misto (Pecora-Capra)
Pecora
Vacca
Consistenza della pasta
Cremosa
Tempo di stagionatura
Freschissimo
Fresco
Tenore di grasso
Magro
Tecnologie di lavorazione
Aromatizzato
Ricotto
Tipologia di coagulazione
Acido-Termica
Tipologia di crosta
Assente
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Sardegna
Piemonte
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Friuli-Venezia Giulia
STG

Ricerca per: