Formaggio di malga

aggiornato al 06/02/2018

Formaggio di malga

Formaggio semigrasso di breve o lunga stagionatura, prodotto direttamente nei pascoli delle Alpi Carniche a quote superiori ai 1500 metri, con latte di vacca parzialmente scremato, a volte miscelato con quello di capra, a pasta semidura o dura. Ha forma cilindrica, con scalzo dritto di 4÷10 cm, facce piane di diametro medio di 25 cm e peso di 5÷8 Kg. Si presenta con crosta liscia e abbastanza regolare, pasta di colore paglierino più o meno intenso, con occhi di dimensioni prevalentemente irregolari ma uniformemente distribuiti, gusto pronunciato, a volte con un fondo leggermente amaro ma gradevole. Si consuma con polenta o accompagnato con verdura cotta, può essere grattugiato e si abbina a vini rossi di media gradazione alcolica, abbastanza morbidi, con discreta persistenza aromatica.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Friuli-Venezia Giulia
Province:
Pordenone
Udine
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Misto (Vacca-Capra)
Vacca
Stato del latte
Crudo
Parz. scremato
Temperatura della cagliata
Pasta semicotta
Consistenza della pasta
Pasta dura
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Stagionato
Tenore di grasso
Semigrasso
Tecnologie di lavorazione
Pressato
Tipologia di caglio
Bovino
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Lazio
STG

Ricerca per: