Casecc

aggiornato al 23/02/2018

Casecc

Formaggio grasso, di breve, media o lunga stagionatura, a pasta semidura o dura. Prodotto con latte misto di vacca e di pecora in proporzioni variabili, di provenienza locale e munto solo nel momento di lattazione delle pecore che pascolano nelle colline dell’entroterra riminese. Le forme, dell'altezza di 4÷8 cm, del diametro di 14÷22 cm e del peso di 0,7÷2 kg, hanno una crosta giallo paglierina, liscia, traslucida, oppure trattata con foglie di noci. Pasta compatta priva di occhiature. Sapore deciso, pastoso, gradevolmente aromatizzato. Durante la stagionatura le forme vengono poste su foglie di noce per i primi otto giorni e, successivamente, conservate nei caratteristici orci sferici di terracotta - che nella zona vengono chiamati "avthe’in" -, di terracotta non smaltata, con manici. Si produce da ottobre a marzo. È un formaggio che può stagionare a lungo. Tradizionalmente, alla stagionatura più avanzata, grattugiato, viene utilizzato nel periodo natalizio per il ripieno dei cappelletti.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Emilia-Romagna
Province:
Rimini
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Misto (Vacca-Pecora)
Stato del latte
Crudo
Intero
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Stagionato
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Trattata
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: