Nostrano di Primiero

aggiornato al 05/05/2018
Nostrano di Primiero
Formaggio a pasta semidura, semicotto, da pasto, prodotto da latte vaccino, crudo, di una o due munte, parzialmente scremato o intero (solo in alpeggio). La forma è cilindrica con facce quasi piane di diametro di 35÷38 cm, scalzo leggermente convesso di 9÷10 cm e peso di 9÷10 Kg. Ha crosta liscia, color giallo ocra, più scura a maturazione inoltrata, ricoperta da una patina untuosa e umida; pasta di colore bianco-paglierino chiaro (giallo nel caso di utilizzo di latte di alpeggio), con occhiatura media, sparsa; sapori e aromi particolari ed accentuati. È pronto per il consumo dopo un periodo di stagionatura minimo di 60 giorni che può protrarsi fino a 9 mesi. Fa parte dei formaggi del tipo “nostrano a crosta lavata” che, durante la stagionatura, vengono costantemente inumiditi con acqua salata per conferire al formaggio un caratteristico ed intenso aroma, mantenendolo inoltre di una consistenza morbida anche dopo una lunga stagionatura. La produzione è tipica della zona del Primiero.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Trentino-Alto Adige
Province:
Trento
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Intero
Parz. scremato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Pasta semicotta
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Semistagionato
Stagionato
Tenore di grasso
Grasso
Semigrasso
Tecnologie di lavorazione
Pressato
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Lavata
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
STG

Ricerca per: