Vezzena

aggiornato al 05/05/2018
Vezzena
Formaggio a pasta dura, semigrasso, semicotto, ottenuto da latte vaccino crudo, parzialmente scremato, di una o due munte, prodotto in un’area comprendente la Valsugana, la Vallagarina ed i comuni di Trento, Aldeno, Cimone e Garniga. La forma è cilindrica con facce piane di diametro di 30÷40 cm, scalzo diritto di 9÷12 cm e peso di 8÷10 kg (per il prodotto con 4÷8 mesi di stagionatura). La crosta è dura, irregolare, color marrone più o meno chiaro; la pasta è di colore paglierino chiaro o paglierino, abbastanza compatta, abbastanza dura, granulosa, con occhiatura sparsa di piccola e media grandezza. I sapori e gli aromi risultano ben definiti, caratteristici, con sensazioni erbacee e speziate messi particolarmente in risalto dalla composizione delle specie erbacee dei prati e dei pascoli della zona di produzione (gli esperti lo distinguono dagli altri formaggi stagionati per una costante nota olfattiva di erba cipollina). Il Vezzena è un formaggio da pasto, ma quando è vecchio viene utilizzato “da grattugia”. A seconda del livello di stagionatura viene chiamato “Mezzano” (dopo almeno 4 mesi), “Vecchio” (dopo almeno 1 anno), “Stravecchio” (dopo almeno 2 anni). Gli allevamenti devono essere dislocati al di sopra dei 700 m s.l.m.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Trentino-Alto Adige
Province:
Trento
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Parz. scremato
Temperatura della cagliata
Pasta semicotta
Consistenza della pasta
Pasta dura
Tempo di stagionatura
Molto stagionato
Semistagionato
Stagionato
Tenore di grasso
Semigrasso
Tecnologie di lavorazione
Pressato
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
STG

Ricerca per: