Formaggio (Farcito e Misto)

aggiornato al 16/05/2018

Formaggio farcito 
Formaggio da tavola, grasso, di breve o media stagionatura, a pasta semidura, prodotto con latte vaccino o ovino, intero, pastorizzato, farcito con erbe aromatiche. Prodotto in tutta l'Umbria, viene insaporito a piacere a seconda dei gusti e delle tradizioni locali. Possono essere aggiunti all’impasto, oltre al più noto tartufo, anche olive, erbe aromatiche, aglio, cipolla, pepe e peperoncino, per trasmettere al prodotto un’aromatizzazione unica. Ha forma cilindrica di dimensioni variabili, con facce piane, scalzo leggermente convesso, peso di 1,0÷3,0 kg, con maturazione di almeno 30 giorni. La crosta è abbastanza dura, di colore paglierino scuro o marrone chiaro. La pasta è abbastanza morbida, compatta, di colore avorio, con ben evidenti i colori della farcitura di erbe. Il sapore finale di questo formaggio è veramente particolare, così come il buon odore che emana. Caratteristiche dovute al processo di maturazione durante il quale le forme perdono di umidità, le sostanze aromatiche si concentrano e la microflora agisce sulle sostanze grasse. Viene piacevolmente degustato da solo, insieme a una semplice fetta di pane, per apprezzarne al meglio l’intensità gustativa. Si consuma a tavola, accostato a vini rossi giovani, freschi, abbastanza caldi, di medio corpo.

Formaggio misto
Chiamato anche caciottone, si può apprezzare presso le aziende casearie dell'ambiente montano della dorsale Appeninica di tutta la regione, unico nel suo genere per l’intrinseca ricchezza di biodiversità, un territorio che esprime tutte le sue peculiarità e caratterizzazioni. Formaggio da tavola, grasso, di breve o media stagionatura, a pasta semidura, prodotto con latte vaccino e ovino interi e pastorizzati. Ha forma cilindrica di dimensioni variabili, con facce piane, scalzo leggermente convesso. La crosta è abbastanza dura, di colore paglierino scuro o marrone chiaro. La pasta è abbastanza morbida, compatta, di colore avorio. Ha un peso standard di 3,0 kg e maturazione di almeno 60 giorni. È molto saporito ed aromatico. Si fa apprezzare molto nelle insalate o condito con un filo d’olio e pepe, abbinato con un buon pane. I produttori raccomandano di tenere il formaggio per diverso tempo a temperatura ambiente in modo che la pasta si ammorbidisca e i profumi si liberino al meglio. Si consuma a tavola, accostato a vini rossi, freschi, caldi, di buon corpo, anche stagionati.

Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Umbria
Province:
Perugia
Terni
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Erbe aromatiche
Latte
Sale
Lattifera
Misto (Vacca-Pecora)
Vacca
Stato del latte
Intero
Pastorizzato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Semistagionato
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Lazio
STG

Ricerca per: