Pecorino di Amatrice

aggiornato al 26/07/2018
Pecorino di Amatrice
Formaggio da latte ovino, intero, crudo o pastorizzato, a pasta semicotta, dura e grassa; forma cilindrica a facce piane di dimensioni variabili; scalzo leggermente convesso o convesso di 8÷10 cm; pezzatura da 2÷3 kg; stagionatura da 6 a 12 mesi; crosta dura, untuosa, di colore giallo intenso o nero (per trattamenti con olio e aceto); pasta colore giallo paglierino; sapore intenso, mai salato, tendenzialmente piccantino. Tradizionalmente il pecorino di Amatrice era prodotto con latte crudo nei mesi che vanno da aprile a giugno, durante il periodo dei pascoli montani. Tale tradizionalità è stata mantenuta anche se, nei caseifici industriali, si è ampliato il periodo di produzione lavorando latte di altre zone, pastorizzandolo. Si degusta in purezza o accompagnato con pane casereccio, oppure utilizzato nella gastronomia e nella cucina locale (è il formaggio che arricchisce la ricetta tipica di Amatrice: gli “spaghetti all'amatriciana”). Si abbina bene con vini rossi di buon corpo, in grado di sostenere le note piccanti e saporite di un formaggio stagionato.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Lazio
Province:
Rieti
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Pecora
Stato del latte
Crudo
Intero
Pastorizzato
Temperatura della cagliata
Pasta semicotta
Tempo di stagionatura
Stagionato
Tenore di grasso
Grasso
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Trattata
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: