Marzolino di Lucardo

aggiornato al 06/11/2018
Marzolino di Lucardo
E' un formaggio semigrasso o grasso, a pasta cruda, semiduro, di breve o media stagionatura, prodotto da latte ovino intero e crudo. Prende il nome da Lucardo (FI), il borgo in cui originariamente veniva prodotto. La sua lunga ed elaborata lavorazione, condotta principalmente dalle donne, attestata da prima del XVII sec, è caduta in disuso nei secoli tanto che, fino a qualche anno fa, non esisteva produzione. Si tratta di un pecorino estremamente raffinato, la cui maggiore particolarità risiede nel coagulare il latte con caglio vegetale costituito da fiori di cardo essiccati (presura). Il formaggio si presenta con una forma indefinita (ovale/tronco conica tondeggiante), ottenuta sgocciolando il coagulo in un telo di lino appeso, con peso di circa 1 Kg e crosta sottile, di colore paglierino chiaro o arancio-rosato. Nel formaggio fresco la pasta è abbastanza dolce, tenera e burrosa, di colore bianco o avorio, con occhiatura fine e distribuita in modo regolare, con riconoscimenti di lattico cotto e un leggero sentore di erbe. Nel formaggio stagionato (5÷6 mesi) la pasta ha leggere componenti amare, è abbastanza compatta ma non secca né dura, di colore paglierino, con occhiatura rada, fine, regolarmente distribuita, con lunga persistenza gustativa e prevalenza di sentori di fieno, paglia ed erbe mediterranee. È un ottimo formaggio da tavola e, come tutti i formaggi toscani, viene tradizionalmente abbinato a vini rossi locali, di buon corpo, armonici, maturi e caldi. Grazie all’utilizzo di caglio vegetale è un prodotto idoneo per i vegetariani.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Toscana
Province:
Firenze
Siena
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Pecora
Stato del latte
Crudo
Intero
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Tenore di grasso
Grasso
Semigrasso
Tipologia di caglio
Vegetale
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: