Ricotta forte

aggiornato al 05/10/2018
Ricotta forte
Latticino tipico di tutta la Puglia, anche se ha origini più specificatamente salentine, che viene preparato durante tutto l'anno, ma in prevalenza da ottobre a maggio, utilizzando siero di latte residuo della lavorazione dei formaggi (cacio, pecorino, caprino bovino etc.) con eventuale aggiunta del 10÷12 % di latte. Per la sua cremosità non né crosta, né forma propria e viene commercializzato in piccoli vasetti di vetro. La pasta è morbida, cremosa e spalmabile, di color crema, con sapore leggermente acidulo e sapido, odore intenso, penetrante, molto pungente ma gradevole e decisamente piccante. Dopo qualche mese si separa in superficie uno strato oleoso di colore giallo. È un prodotto particolare che, per il suo gusto forte, è ideale per dare gusto e sapore a vari piatti tipici pugliesi. Chi l’ha assaggiata descrive la Ricotta forte (o ascuante) come un burbero dal cuore tenero: maturata per 5 mesi fa perfino lacrimare gli occhi; il gusto è più forte di qualsiasi erborinato, ma in bocca, dopo il fuoco iniziale, c’è un finale cremoso, sapido e per nulla amaro. La Ricotta forte viene spesso aggiunta ai sughi di pomodoro, come ingrediente per il ripieno di panzerotti, ma è ottima anche “da tavola” su crostini con acciughe e pomodorini. Si consiglia di abbinarla a vini rossi, corposi e invecchiati come, per esempio, il Rosso Canosa ed il Negroamaro di Terra d'Otranto.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Puglia
Province:
Bari
Barletta-Andria-Trani
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Prodotto
Preparazione casearia
Materia prima
Latte
Sale
Siero
Lattifera
Capra
Misto (Vacca-Pecora-Capra)
Pecora
Vacca
Consistenza della pasta
Cremosa
Tempo di stagionatura
Semistagionato
Tenore di grasso
Magro
Tecnologie di lavorazione
Fermentato
Ricotto
Tipologia di coagulazione
Acido-Termica
Tipologia di crosta
Assente
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: