Bagoss

aggiornato al 24/10/2018
Bagoss
Nel dialetto locale Bagoss significa “di Bagolino”, antico comune della montagna bresciana, capoluogo della Valle del Caffaro, ed è con questo nome con cui si designa anche il più famoso e diffuso prodotto della zona: un formaggio dal gusto robusto che ha meritato l’appellativo di “grana bresciano”. É un formaggio semigrasso, a pasta dura e cotta, a lunga stagionatura (minimo 6 mesi), prodotto durante tutto l'anno esclusivamente con latte di vacca crudo e parzialmente scremato. Ha forma cilindrica, con facce piane di diametro 40÷50 cm, scalzo diritto di 10÷12 cm di altezza e peso di 14÷22 Kg; la crosta è dura, di colore bruno-rossiccio dovuto all’olio di lino con cui viene trattata durante la stagionatura per mantenerla elastica e per evitare la formazione di muffe; la pasta è dura, con eventuale presenza di occhiatura piccola e uniformemente distribuita, di colore giallo di intensità variabile per l’utilizzo di zafferano in caldaia. E’ un formaggio sapido, senza retrogusto amaro, talvolta leggermente piccante. L’odore e l’aroma sono penetranti e persistenti; tra i descrittori più percepiti è molto apprezzato il riconoscimento della farina di castagna. È un ottimo formaggio da tavola, consumato in purezza per apprezzare al meglio le sue sensazioni olfattive e gustative, ma trova un certo impiego anche in cucina dove, oltre ad essere grattugiato su alcune pietanze, viene talvolta utilizzato anche come ingrediente per la realizzazione di alcune ricette, come quella dei ravioli locali che presentano una farcitura preparata proprio con il tipico formaggio locale. Si abbina a vini rossi importanti e maturi, di buon corpo, caldi (es. Valtellina Sfurzat, Amarone, Montepulciano d'Abruzzo, …).
Il Bagoss è tutelato da un Presidio Slow Food che ne preserva l'origine.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Lombardia
Province:
Brescia
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Spezie
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Parz. scremato
Temperatura della cagliata
Pasta cotta
Consistenza della pasta
Pasta dura
Tempo di stagionatura
Molto stagionato
Stagionato
Tenore di grasso
Semigrasso
Tecnologie di lavorazione
Pressato
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Trattata
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Disciplinare ufficiale
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: