Rosa camuna

aggiornato al 20/02/2019
Rosa camuna
Formaggio semigrasso, fresco o semistagionato, a pasta semicotta e semidura, ottenuto da latte vaccino parzialmente scremato e pastorizzato, prodotto negli alti pascoli della Val Camonica. É a forma di “fiore” (rosa, stilizzata) con quattro petali, ripreso dalle incisioni rupestri che i Camuni, antichissima popolazione della valle, ha lasciato sulle pietre per documentare scene della propria vita, un fiore che oggi è il simbolo della Regione Lombardia oltre che il marchio del caseificio che lo produce. Ha facce piane inscrivibili in un quadrato di 18x18 cm, con il marchio del caseificio impresso su una di esse, scalzo diritto di 4÷6 cm, peso di 1,5÷2,0 Kg e una stagionatura di 30÷45 giorni. La crosta, non edibile, è di colore paglierino, abbastanza morbida, abbastanza elastica, sottile, con presenza di leggere muffe bianche; la pasta è di colore avorio o paglierino chiaro, abbastanza morbida, abbastanza elastica, compatta, con occhiatura fine-media, regolarmente distribuita; il sapore è dolce, leggermente acidulo e l’odore è caratteristico, con i profumi delle essenze di montagna. É un formaggio “da tavola”, da assaporare con una fetta di pane morbido, magari condito con olio e pepe, oppure può essere cotto e utilizzato nella preparazione di pietanze calde; la Rosa Camuna è un formaggio ideale anche per aperitivi. Si abbina a vini rossi, abbastanza maturi, di medio corpo, abbastanza caldi, morbidi (es. Valcamonica IGT-Marzemino o, meglio ancora, Curtefranca rosso DOC, uno fra i migliori rossi della Lombardia).
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Lombardia
Province:
Brescia
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Parz. scremato
Pastorizzato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Pasta semicotta
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Fiorita
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DOP
IGP
PAT
Lombardia
Sicilia
Trentino-Alto Adige
Calabria
Sardegna
Campania
Bebé di Sorrento
Bocconcini alla panna di bufala
Burrini e Burrata di bufala
Caciocavallo affumicato
Caciocavallo del Matese
Caciocavallo di bufala
Caciocavallo di Castelfranco
Caciocavallo di grotta del Cervati e delle gole di Pertosa
Caciocavallo Irpino di grotta
Caciocavallo podolico
Caciocavallo podolico dei Monti Picentini
Caciocavallo stagionato in grotta del Tanagro
Caciocchiato
Cacioricotta caprino del Cilento
Caciotta di capra dei monti Lattari
Caciottina canestrata di Sorrento
Caprino conciato del Montemaggiore
Caso conzato
Caso maturo del Matese
Caso Vallicelli
Casoperuto e Marzolino di Teano
Casu ré pecóra del Matese
Casuforte di Statigliano
Fior di ricotta di Ponte Persica
Fiordilatte
Formaggio caprino del Cilento
Formaggio duro di latte di pecora, capra e vacca
Formaggio morbido del Matese
Juncata
Manteca
Manteca del Cilento
Marzellina
Mascarpone di bufala
Mozzarella nella mortella
Pecorino del Monte Marzano
Pecorino di Bagnolese
Pecorino di Carmasciano
Pecorino di Laticauda
Pecorino di Pietraroja
Pecorino di Vitulano
Pecorino fresco e stagionato
Pecorino salaprese
Primosale stagionato di Cuffiano
Provola affumicata
Provola affumicata di bufala
Provolone
Riavulillo
Ricotta di Carmasciano
Ricotta di fuscella
Ricotta di fuscella di Sant’Anastasia
Ricotta di Laticauda
Ricotta di pecora Bagnolese
Ricotta essiccata di bufala
Ricotta essiccata ovicaprina
Ricotta fresca di bufala
Ricotta fresca ed essiccata di capra
Ricotta fresca ed essiccata di pecora
Ricotta Mantèca di Montella
Ricotta salaprese
Scamorza
Scamorza di bufala
Scamorza di Montella
Scamorzini del Matese
Scamosciata
Stracchino di bufala
Stracciata
Stracciata del Matese
Treccia
Treccia di Montella
Piemonte
Valle d'Aosta
Liguria
Puglia
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Veneto
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
Toscana
STG

Ricerca per: