Gioda

aggiornato al 18/03/2018
Gioda
É un formaggio a latte vaccino intero, crudo, a pasta semicotta, di forma cilindrica, a facce piane, peso 1,8÷2,5 kg, scalzo 6÷8 cm, diametro 18÷22 cm. Ha crosta sottile, elastica, di colore beige scuro; pasta elastica, di colore paglierino con occhiature sparse ed irregolari; il sapore è delicato e moderatamente saporito. Il formaggio prende il nome da Alessandro Gioda, agronomo di Padova, che nel 1901 viene nominato direttore della Cattedra Ambulante di Agricoltura a Mondovì e, nello stesso anno, segretario del Comizio Agrario di Mondovì. L’intuizione del professore fu di introdurre la semicottura delle tome, rendendole così simili alle fontine, pratica che prese larga diffusione tra gli allevatori dell’epoca finché, per le mutate condizioni socioeconomiche, divenne poco conveniente, con il rischio di andare perduta.
Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Piemonte
Province:
Cuneo
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Crudo
Intero
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Pasta semicotta
Consistenza della pasta
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Semistagionato
Tenore di grasso
Grasso
Tecnologie di lavorazione
Pressato
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione
Accesso per categoria (da elenco)
DO in esame
DOP
IGP
PAT
Trentino-Alto Adige
Sardegna
Piemonte
Lazio
Molise
Abruzzo
Marche
Basilicata
Emilia-Romagna
Umbria
Friuli-Venezia Giulia
STG

Ricerca per: