Schnittkäse Dolomitenkönig (Formaggio “da taglio” Dolomitenkönig)

aggiornato al 29/07/2021

Schnittkäse Dolomitenkönig (Formaggio “da taglio” Dolomitenkönig)
Formaggio semigrasso, con stagionatura breve o moderata, che si caratterizza per la sua piacevole consistenza. Come suggerisce il nome, il “Dolomitenkönig” è una delizia speciale, che unisce il meglio del latte di montagna altoatesino alla tradizionale produzione casearia locale. Prodotto nel territorio della Val Pusteria, con latte vaccino fresco di montagna raccolto a più di 1.000 m s.l.m., parzialmente scremato e pastorizzato, ha una pasta morbida, cruda o semicotta a seconda della stagionatura breve o moderata. Si presenta in forma cilindrica, con la faccia superiore visibilmente convessa per la presenza di una cospicua occhiatura, diametro di circa 40 cm, scalzo leggermente convesso di circa 9 cm e peso variabile di 8÷9 Kg; la crosta è “solida” e ruvida al tatto, edibile, di colore giallo chiaro o giallo paglierino, più o meno elastica a seconda della stagionatura; la pasta, di colore giallo chiaro o giallo paglierino con un’occhiatura irregolare e marcata (dimensione di una ciliegia), ha una consistenza morbida e soffice; le sensazioni olfatto-gustative del formaggio sono complesse: leggermente “dolci” di latte e burro, con un aroma di nocciola e leggere note di miele, sensazioni che si dispiegano in piena magnificenza al palato; i sapori sono piacevolmente armonici, abbastanza intensi, con una ottima persistenza. Il prodotto matura in 20 giorni, ma può essere stagionato fino a 80 giorni in ambiente con umidità relativa pari al 85÷98 %UR, sottoponendolo a 2 successive fasi: la prima “a freddo”, durante la quale le forme vengono trattate ogni due giorni con acqua, sale ed eventualmente con Brevibacterium linens e lieviti per svilupparne la caratteristica crosta; la seconda “a caldo” per consentire la formazione della tipica occhiatura che lo contraddistingue. Come traspare dal nome - formaggio “al taglio” - il formaggio viene prevalentemente utilizzato “da tavola” o in preparazioni fresche e rapide, ma può essere utilizzato in molti modi anche in cucina: in abbinamento alle carote, per gratinature e nella preparazione dei tradizionali Canederli al formaggio. Si accompagna bene a vini bianchi o rossi, giovani, secchi, di medio corpo, anche leggermente fruttati

Marchi
Classificazione
PAT
Nazione:
Italia
Regioni:
Trentino-Alto Adige
Province:
Bolzano
Prodotto
Formaggio
Materia prima
Latte
Sale
Lattifera
Vacca
Stato del latte
Parz. scremato
Pastorizzato
Temperatura della cagliata
Pasta cruda
Pasta semicotta
Consistenza della pasta
Pasta molle
Pasta semidura
Tempo di stagionatura
Fresco
Semistagionato
Tenore di grasso
Semigrasso
Tipologia di caglio
Vitello
Tipologia di coagulazione
Acido-Presamica
Tipologia di crosta
Pulita
Galleria fotografica
Allegati
Accettazione

Ricerca per: