Grinzane Cavour, si è chiusa Onaf Convention
30/06/2017

Dal 30/06/2017 al 30/06/2017

Si è conclusa con grande successo l'Onaf Convention 2017. Tutti gli eventi in programma hanno richiamato un pubblico numeroso e partecipe. Qui di seguito è disponibile il filmato sul Concorso dei Formaggi Cuneesi organizzato dalla Delegazione di Cuneo, che ha confermato la crescita e l’eccellenza qualitativa delle produzioni casearie della Provincia Granda. Sono pubblicati inoltre gli scatti più rappresentativi dei vari momenti della Convention.

Gli oltre cento formaggi in gara, suddivisi in tredici categorie, sono stati valutati dalla giuria dei maestri assaggiatori Onaf (come documentato dal filmato visualizzabile qui di seguito) che ha decretato le seguenti classifiche:

 

  • Categoria: CASTELMAGNO DOP

    1. Castelmagno prod della montagna del Caseificio La Bruna di Monterosso Grana

    2. Castelmagno dop d'alpeggio dell’az. Agr. Des Martin di Castelmagno

    3. Castelmagno dop de La Rossa s.s. di Monterosso Grana

 

  • Categoria: SEMIDURI DI AZ. AGRICOLA

    1. Nostrano morbido di Terra Nuova soc. coop. di Cuneo

    2. Toma Semistagionata dell’az. Agr. San Maurizio di Dronero

    3. Nostrale d'alpe Valanghe dell’az. Agr. Colombero di Marmora

 

  • Categoria: SEMIDURI DI CASEIFICIO

    1. Toma 'd Martiniana di Val Form di Martiniana Po

    2. Toma d'la colin-a del Caseificio Persia di Cavallermagiore

    3. Toma ai 4 latti del Caseificio Sepertino di Marene

 

  • Categoria: SEMIDURI E DURI DI PECORA

    1. Gazula di Cascina Raflazz di Paroldo

    2. Testun di pecora della Coop. Agricola La Poiana di Castelmagno

    3. Roccabertone di Amaltea di Mombarcaro

 

  • Categoria: FRESCHI DI CAPRA

    1. Caprino al carbone vegetale di Capre al Pascolo di Roccaforte Mondovì

    2. Caprino delicato di Alba Formaggi di Alba

    3. Rotolo di capra de La capra con gli stivali di Boves

 

  • Categoria: FRESCHI DI VACCA O MISTI

    1. Monte Nebin del Caseificio Valvaraita di Venasca

    2. Toma dal Bot del Caseificio Valvaraita di Venasca

    3. Tomino fresco dell’az. Agr. San Maurizio di Dronero

 

  • Categoria: FRESCHI DI PECORA

    1. Tuma di pecora di Cascina Pistone di Borgomale

    2. Toma di pecora delle Langhe di Cascina del finocchio verde di Murazzano

    3. Tuma di pecora di Cascina Pistone di Borgomale

 

  • Categoria: FORMAGGI DOP

    1. Toma piemontese dop del Caseificio Sepertino di Marene

    2. Raschera dop del Caseificio Sepertino di Marene

    3. Murazzano dop di Cascina Raflazz di Paroldo

 

  • Categoria: STAGIONATI DI CAPRA

    1. Tometta di capra di Val Form di Martiniana Po

    2. Toma di capra de La capra con gli stivali di Boves

    3. Formaggio di capra barbetta del Caseificio Sepertino di Marene

 

  • Categoria: PASTA DURA

    1. Formaggio Stravej bio del Caseificio Sepertino di Marene

    2. Formaggio misto pecora e mucca dell’az. Agr. Bertramino di Barge

    3. Caprino delicato muffettato di Alba Formaggi di Alba

 

  • Categoria: TOUMIN DAL MEL

    1. Toumin dal mel di Botta Anna Maria di Frassino

    2. Toumin dal mel del Caseificio Valvaraita di Venasca

    3. Toumin dal mel di Garino Piero Giuseppe di Melle

 

  • Categoria: ERBORINATI

    1. Blu di capra della Coop. La poiana di Castelmagno

    2. Erborinato di vacca di Rabbia Francesco di Ruffia

    3. Erborinato di capra di Rabbia Francesco di Ruffia

 

  • Categoria: ELABORATI

    1. Galuperia Alta Langa de I Segreti di Carla di Bossolasco

    2. Ricotta di Mellano Formaggi di Monasterolo di Savigliano

    3. Rossofuoco del Caseificio Sepertino di Marene

  

I vincitori sono stati premiati durante un dinamico incontro a cui erano presenti il famoso giornalista di Rai2 e appassionato di formaggi Andrea Vianello, il medico nutrizionista prof. Giorgio Calabrese, il presidente del comitato scientifico dell’Onaf Armando Gambera il direttore Responsabile de InForma Elio Ragazzoni e il principe degli affinatori Hansi Baumgartner.

Il tema dei discorsi, l’anima del formaggio, si è snodato tra l’interesse del numeroso pubblico con l’attenta guida di Andrea Vianello da poco insignito del titolo di assaggiatore di formaggi Onaf conseguito a Roma in seguito alla sua partecipazione al corso.

Gli argomenti hanno messo in evidenza l’importanza della presenza del formaggio nell’alimentazione quotidiana in funzione di una salute equilibrata, così come la magia e l’alchimia della trasformazione dei formaggi per ottenere prodotti di successo e di emozioni. La conversazione è proseguita occupandosi di come consumare il formaggio senza sprechi e sottolineando le opportunità comunicative del mondo caseario, rappresentato dalla rivista InForma. Il simposio è stato ulteriormente vivacizzato dalla presenza di una delegazione di produttori vinicoli di Cipro.

Durante l'annuale assemblea generale dei soci si è proceduto all'approvazione del bilancio 2016 e il direttore dell'Enoteca Regionale Piemontese Cavour Fabrizio Pace è stato insignito del titolo di Maestro assaggiatore onorario. Hanno invece ricevuto il diploma di Assaggiatore di formaggi gli oltre 100 partecipanti ai corsi svoltisi ad Asti, Milano e Torino.

 

 

 

ARCHIVIO news


CATEGORIE
NEWS (152)
EVENTI (218)
CORSI (12)
CONCORSI (21)